Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Unità di ricerca in Ricerche narrative e processi di sviluppo
Home page > Attività di ricerca > Laboratorio di metodi e tecniche di Analisi delle Esperienze di Malattia (MetaES)

Laboratorio di metodi e tecniche di Analisi delle Esperienze di Malattia (MetaES)

Il Laboratorio congiunto di "Metodi e Tecniche di Analisi delle Esperienze di Malattia ( MetaES)" ha come Dipartimento referente il Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell'Università di Firenze. Gli altri Dipartimenti con cui collabora sono: Dipartimento di Oncologia dell'USL Toscana Centro, il Dipartimento di Scienze della Salute della Donna e del Bambino dell' Università di Firenze, La Fondazione Meyer di Firenze,L'Università Campus Bio-Medico di Roma e l'UniSer di Pistoia.

Il Laboratorio MetaEs nasce nel 2012 dalla collaborazione studiosi e clinici di diversa derivazione operanti nell'Università e nei servizi sanitari fiorentini. Alla base degli interessi del laboratorio congiunto vi è la consapevolezza che l'attuale approccio medico Evidence Based si caratterizza per un intervento clinico fondato su rigidi protocolli standardizzati e replicabili, lasciando ben poco spazio ad un approccio personalizzato che ponga il paziente ed i suoi peculiari bisogni al centro dell'atto terapeutico.

Lo scopo principale del Laboratorio MetaES è lo studio della memoria autobiografica, della narrazione autobiografica e delle relazioni. I ricercatori ed i clinici del laboratorio portano avanti progetti congiunti volti a comprendere le potenzialità della narrazione nella relazione medico-paziente, fornendo strumenti di analisi delle storie di malattia e di riflessione sulle stesse.

Il laboratorio congiunto ha un ampio raggio di interessi:

  • Dall’ indagine anamnestica sul paziente alla storia di vita prodotta con il paziente (la narrazione della malattia come strumento per ricordare /dimenticare la malattia);
  • La tecnica dell’ascolto come fondamento per il valore terapeutico del narrare le storie di malattia;
  • La comunicazione medico paziente (la costruzione congiunta della storia di malattia nella comunicazione medico-paziente; il burn-out medico e il racconto di storie);
  • La narrazione autobiografica come strumento di rielaborazione personale dell’esperienza di malattia (storie di malattia e coping; disturbo post traumatico da stress e narrazione della malattia);
  • Le storie di malattia familiari (comunicazione all’interno del triangolo pediatrico).

 

Responsabile: Andrea Smorti

Partecipano al Laboratorio:

  • Andrea Smorti, Enrica Ciucci, Chiara Fioretti, Debora Pascuzzi (Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia - Università degli Studi di Firenze);
  • Franca Tani (Dipartimento di Scienze della Salute - Università degli Studi di Firenze);
  • Giampaolo Donzelli (Dipartimento NEUROFARBA - Università degli Studi di Firenze);
  • Matteo Borri, Matteo Galletti (Dipartimento di Lettere e Filosofia - Università degli Studi di Firenze);
  • Alessandro Pagnini (Uniser, Pistoia);
  • Marta Bertolaso, Mirko de Bernardo (Dipartimento di Ingegneria Biomedica - Università Campus Bio-Medico di Roma);
  • Luisa Fioretto,  Lucia Caligiani,  Simone Cheli,  Stefania Polvani (ASL 10 Firenze).

 
ultimo aggiornamento: 08-Nov-2017
Unifi Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia Home page

Inizio pagina