Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Unità di ricerca in Ricerche narrative e processi di sviluppo

La Città ai Bambini

 

                                   

"CITTÀ AI BAMBINI. Progetto finanziato nel quadro del POR FESR Toscana 2014-2020"

 

Il progetto Città ai Bambini (CAB) è finanziato dalla Regione Toscana POR FESR 2014-2020 (D.D. N. 3389 DEL 30/07/2014). Tale progetto si propone di realizzare una piattaforma tecnologica utilizzabile su smartphone e tablet che permetterà al bambino di avere un ruolo attivo nella visita turistica. Obiettivo principale del progetto CAB è quindi configurare una nuova generazione di servizi per l'infanzia pensati e sviluppati a partire dalle esigenze fruitive del bambino-turista e delle sue specificità psico-cognitive.

Per raggiungere questo obiettivo sono stati coinvolti partner differenti:

  • F2 s.r.l. (parte di ingegneria informatica);

     

  • Mandragora s.r.l. (parte di contenuti editoriali);

     

  • Net Studio s.r.l. (parte di ingegneria informatica);

     

  • Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell'Università degli Studi di Firenze, con la collaborazione dei professori: Andrea Smorti, Monica Toselli, Fulvio Tassi, Enrica Ciucci e Luisa Puddu.

     

Con lo scopo di svolgere studi mirati a mettere in luce il punto di vista del bambino nell'approccio alla visita turistica, definendone desideri, bisogni fruitivi, esperienze autobiografiche e necessità cognitivo-linguistiche, l'Unità di Ricerche Narrative e Processi di Sviluppo ha lavorato a stretto contatto con bambini, insegnanti e professionisti del settore turistico, focalizzando l'attenzione su:

  1. Lo stato dell'arte relativamente all'utilizzo dei dispositivi mobili per bambini e il concetto di "gamification"nel turismo;

  2. La varietà dei media rivolti all'infanzia e alla fanciullezza, con particolare riferimento a cartoni animati, telefilm, libri e blog sul tema del viaggio;

  3. La prospettiva dei professionisti del settore turistico, specializzati in visite per bambini, attraverso un'analisi di interviste semistrutturate, volte ad indagare la loro prospettiva sui punti di forza e di debolezza dei servizi turistici attualmente esistenti rivolti all'infanzia e alla fanciullezza;

  4. Il punto di vista dei diretti beneficiari del progetto CAB: i bambini. Con essi sono stati indagati interessi e necessità fruitive in contesti extrascolastici, con particolare riferimento alle esperienze turistiche pregresse. Sono inoltre stati sondati i desideri, l'immaginario e i sogni legati al viaggio e all'esplorazione del contesto urbano. 

I ricercatori hanno messo in luce che i bambini immaginano la visita turistica come un'avventura, caratterizzata da complicazioni da risolvere, aiutanti o coprotagonisti, momenti magici o ludici mediati dalla presenza di un adulto. Inoltre, nella descrizione della città, l'elemento naturalistico è sempre presente, viene riconosciuta l'importanza di condividere l'esperienza con altre persone e infine, la componente sensoriale è di fondamentale importanza e permane nei ricordi a lungo termine.In conclusione possiamo affermare che un elemento chiave dei ricordi e dell'immaginario dei bambini circa la visita turistica è il viaggio come esperienza conoscitiva, ma anche ludica ed esplorativa.

 

 

 

"CITTÀ AI BAMBINI. Project co-financed under Tuscany POR FESR 2014-2020"

 

The "Città ai bambini" (CAB) project is co-fianced under Tuscany POR FESR 2014-2020 (D.D. N. 3389 of the 30/07/2014).

The aim of this project is to realize a technological application for handheld devices, such as tablets or smartphones, that allows children to have an active position in the tourist experience. The main purpose of the CAB project is to set up a new generation of tourist service designed and developed starting from children's touristic needs and psycho-cognitive characteristics.

Different partners are working together to put in practice this project:

  • F2 Ltd (deals with computer engineering);

 

  • Mandragora Ltd (deals with editorial contents);

     

  • Net Studio Ltd (deals with computer engineering);

     

  • Florence University Department of Educational Research and Psychology, with the collaboration of professors: Andrea Smorti, Monica Toselli, Fulvio Tassi, Enrica Ciucci e Luisa Puddu.

     

With the purpose to shed light on the children's touristic experience, the research group of Narrative Research and Developmental Processes (Unità di Ricerche Narrative e Processi di Sviluppo), conducted focused studies with children, teacher and experts of the tourism field, aimed to explore children's desires, user's needs, autobiographical experiences and cognitive-linguistic requirement of children in the tourist context. In particular the following themes have been taken into account:

  1. State of the art connected with the children's use of mobile devices in the touristic context and the concept of gamification connected to tourist experience;

  2. Media addressed to childhood, with specific reference to animated cartoons, TV shows, books and internet blogs concerning the travel theme;

  3. The point of view from the experts in the tourism field, analyzed trough a semi-structured interview, on the main issues about the current proposal for children in the tourism field;

  4. The children point of view. We explored children outside school interest, desires, imagination and fruitive needs connected to the exploration of an unknown city.

Results show that children imagine the touristic visit as an adventure to be lived with them parents and characterize by complication, resolutions, the presence of helper or co-protagonist, magic and recreational moments. Furthermore when children describe the touristic trip to a city, the naturalistic aspects of the landscape are always mentioned, as well as the importance to share the experience with friends or parents. Children also seem to be particular focused and to remember long term the sensorial aspect of the touristic experience. In conclusion we can assert that children remember and imagine the touristic trip as an explorative and recreational experience.

 

 

 

 
ultimo aggiornamento: 04-Set-2018
Unifi Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia Home page

Inizio pagina